Palermo, Italia Viva: “Città allo sbando, da Orlando scaricabarile patetico”

“Palermo è abbandonata e lo scaricabarile di Orlando è francamente patetico”. Italia Viva risponde a tono alle parole del sindaco Leoluca Orlando, che accusava il fronte renziano di comportamento politico ambiguo e irresponsabile: “Se c’è qualcuno che ha tradito il programma e le aspettative dei cittadini questo è innanzitutto il sindaco ed è sotto gli occhi tutti”.

“Invece di fare autocritica – si legge in una nota – e ammettere le proprie responsabilità di fronte alla gravità della situazione economica e sociale in cui versa la città di Palermo, Orlando continua ad usare diversivi, scaricando la responsabilità dell’immobilismo sul consiglio comunale e agitando lo spettro di Salvini e della Lega, fantasmi buoni solo per la sua propaganda”.

“Palermo è isolata ed è allo sbando ed è questa la cruda realtà che il sindaco non racconta. Non ci sono soldi in cassa, il bilancio non si può chiudere, le partecipate sono al collasso, i cantieri sono fermi, nessuna opera di manutenzione appaltata da due anni, i cimiteri una vergogna nazionale, i ponti a rischio crollo. Siamo consapevoli che Palermo non può sprecare questo anno e mezzo che ci separa dalle elezioni, a maggior ragione nel bel mezzo dell’emergenza Covid. Per questo abbiamo chiesto una svolta radicale, un nuovo governo capace di affrontare e risolvere le tante emergenze della città. Noi una mano la vogliamo dare alla nostra città, non al sindaco. Il danno per Palermo non è Italia Viva che chiede di uscire dall’immobilismo, ma un sindaco che non riesce più a guardarsi intorno”.

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 18 APRILE 2021

IL BOLLETTINO NAZIONALE DEL 18 APRILE 2021

IMPRENDITORE DA ROMA A PALERMO PER VACCINARSI

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI