Palermo, ladri sfondano la vetrina e rapinano un’ottica di via Maqueda: la denuncia social

Trenta colpi per sfondare una vetrina e portarsi via il “bottino”. É successo nella notte tra il 30 giugno e l’1 luglio in via Maqueda a Palermo: vittima del furto l’ottica Minacapelli, che sui propri canali social ha voluto denunciare pubblicamente il fatto, mostrando le immagini delle telecamere di videosorveglianza e lanciando un monito sul tema della sicurezza. (QUI il VIDEO).

“Questa notte abbiamo ricevuto visite indesiderate. – scrivono i proprietari – I temi della legalità e della sicurezza sono sempre stati nostri, sia come cittadini, sia come azienda, sia come Assoimpresa. Vogliamo pensare a questo evento come una occasione per ribadire queste esigenze del nostro territorio”.

“Certo, i 30 colpi di mazza messi a segno per sfondare le nostre vetrine, contestualizzati in questo periodo, forse in post pandemia, sono particolarmente dolorosi. Non possiamo nascondere l’amarezza poiché ci stavamo preparando finalmente alla ripartenza. Comunque la nostra storia che va avanti da più di 70 anni continua: ci rimboccheremo le maniche ed andremo avanti”.

BONUS SICILIA – AREE URBANE, VIA ALLE DOMANDE: I TERMINI DEL BANDO

DISCOTECHE, NULLA DI FATTO: ANCORA NESSUNA DATA PER LA RIAPERTURA

VIADOTTO AKRAGAS, GLI IMPRENDITORI EDILI: “BASTA PASSERELLE ELETTORALI”

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI