Palermo, l’assessore Forzinetti incontra i responsabili di discoteche e sale da ballo

L’assessore alle Attività Produttive del Comune di Palermo, Giuliano Forzinetti, ha avuto un primo incontro con i responsabili dei settori discoteche, sale da ballo e spettacoli al quale hanno preso parte Vincenzo Grasso, presidente provinciale e dirigente nazionale del Silb Confcommercio e Fabio Schillaci, delegato dell’associazione Keep-on dei live club.

Un incontro chiesto dal neo assessore anche in considerazione del fatto che siamo ancora in piena stagione per quanto riguarda le discoteche, le feste e gli eventi musicali all’aperto. Un settore che ha affrontato una dura crisi durante il periodo della pandemia ma che lamenta anche altre numerose criticità. L’assessore Forzinetti si è dichiarato disponibile ad affrontare i problemi di pertinenza dell’amministrazione comunale, a cominciare dai temi riguardanti la individuazione delle aree idonee ad ospitare gli eventi, i temi della sicurezza e delle autorizzazioni.

“C’è la massima disponibilità nei confronti del settore – ha spiegato Forzinetti – che ha ancora enormi margini di sviluppo, anche in termini di occupazione e di economia per tutto l’indotto. Insieme individueremo anche meccanismi amministrativi più agili e una più proficua interazione tra gli imprenditori del settore e gli uffici permanenti del Comune. Stiamo già lavorando per la valorizzazione del patrimonio comunale attraverso l’individuazione di aree idonee, anche attraverso una sinergia tra pubblico e privato, ben sapendo che molto spesso certi eventi di rilievo vengono organizzati fuori Palermo sia perché non ci sono strutture idonee oltre che a causa delle difficoltà riscontrate nel rilascio delle necessarie licenze”. Uno dei primi punti che sarà affrontato praticamente è quello che riguarda gli orari di chiusura dei locali.

“Altre città – ammette Forzinetti – riescono ad essere più attrattive anche grazie al supporto delle istituzioni, soprattutto per quanto riguarda l’autorizzazione a chiudere i locali alle 5 o alle 6, come avviene in quasi tutte le città d’Italia. Dobbiamo lavorare per aiutare la categoria e mi farò interprete delle esigenze del settore con le diverse istituzioni coinvolte e gli altri uffici preposti”.

Vincenzo Grasso, presidente di Silb Confcommercio Palermo, commenta favorevolmente l’apertura mostrata dall’assessore Forzinetti. “Un atto di buona volontà, da parte del nuovo assessore, a cui non eravamo più abituati da anni e che abbiamo molto apprezzato. Abbiamo potuto esporre le nostre ragioni, sottolineando anche come le strutture professionali, che rispettano le regole e i protocolli, sono la migliore garanzia anche per tutelare la sicurezza dei giovani. Sono certo che con il dialogo e il doveroso senso di responsabilità si può ridare slancio a un settore che coinvolge migliaia di professionisti e che può generare un indotto di svariati milioni di euro all’anno”.

POLITICHE, BERLUSCONI: “PONTE SULLO STRETTO OPERA INDISPENSABILE. NON CI FERMERANNO”

ROTTURA PD-M5S, BARBAGALLO: “VALUTIAMO LA CAUSA CIVILE”. LETTA: “CONTE DELUDE I SICILIANI”

REGIONALI, LUPO (PD): “HO DECISO DI NON RICANDIDARMI ALL’ARS PER NON ALIMENTARE POLEMICHE”

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI