Palermo, nuovo dissequestro per la palestra “Virgin”: si va verso la riapertura

Nuovo capitolo della vicenda legata alla palestra “Virgin” a Palermo: arriva il nuovo dissequestro. Tra lunedì e martedì della prossima settimana (dopo Santo Stefano dunque) è prevista la sanificazione dei locali e la rimozione dei sigilli alla struttura, da ottobre 2020 al centro di una vicenda giudiziaria intricata e ricca di “colpi di scena”. La riapertura al pubblico dovrebbe avvenire entro un paio di settimane.

La struttura che ospita la palestra (in via Gioacchino Ventura) è stata infatti oggetto di un’indagine su presunti abusi edilizi e problemi di staticità (6 gli indagati a vario titolo) ed era stata inizialmente sequestrata, ma circa un mese dopo – nel novembre 2020 – venne dissequestrata a seguito di un’istanza del legale difensore della società proprietaria dell’immobile. In quella sede il gip ritenne non ci fosse pericolo di crollo.

Nel gennaio 2021 la struttura è stata però sequestrata una seconda volta: a disporre il nuovo sequestro fu il Tribunale del Riesame accogliendo il ricorso della Procura. E tale sequestro era diventato definitivo e operativo nel maggio 2021, dopo che la questione era stata portata in Cassazione (che però ha confermato la decisione del Riesame). La struttura nel frattempo era stata anche vittima di alcuni furti.

La vicenda era tornata alla ribalta nelle ultime settimane poiché la difesa aveva presentato al Tribunale del Riesame una nuova istanza di dissequestro di una somma di 60 mila euro (accolta) e poiché alcune indiscrezioni avevano attribuito alla società “Virgin Active” – estranea all’inchiesta – la volontà di voler ormai lasciare Palermo (scenario invece seccamente smentito dalla stessa società, che però attendeva notizie entro l’anno su un eventuale nuovo dissequestro dell’immobile al fine di riprendere l’attività).

COVID, SICILIA SOPRA LA SOGLIA PER OCCUPAZIONE DEI REPARTI DI AREA MEDICA: IL MONITORAGGIO ISS

PALERMO, CODE INFINITE IN VIALE REGIONE. GELARDA (LEGA): “INTERVENGA LA PROTEZIONE CIVILE”

MAFIA, SEQUESTRO DI BENI PER 2 MILIONI E MEZZO DI EURO A UN IMPRENDITORE DI ALCAMO

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI