Palermo, Orlando e il nuovo Prg: “Uso degli spazi esistenti e minore consumo di suolo”

Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando e l’assessore alla Pianificazione urbanistica Giusto Catania hanno illustrato le linee guida della proposta di variante al piano regolatore nel corso di una video-conferenza stampa. Era presente anche l’assessore alla Cittadinanza solidale Giuseppe Mattina. Tale proposta è stata inviata al Consiglio Comunale per la discussione e la successiva adozione.

“Un passaggio significativo – lo ha definito il sindaco Orlando – per rendere urbanistica quella che è una visione di città e a cui si è pervenuto per la grande collaborazione degli uffici, che voglio ringraziare, e della Sispi. I principi cui ci siamo ispirati sono soprattutto la limitazione al massimo del consumo di suolo, perfettamente in sintonia con la rigenerazione urbana e la riqualificazione dell’esistente, in particolare del cosiddetto ‘netto storico’; grande attenzione all’ambiente, con uno speciale masterplan dedicato alla Costa sud, oltre che a tutte le zone costiere; e, inoltre, la mobilità sia delle persone che delle cose diventa la chiave di lettura della città. Abbiamo, infine, previsto una serie di interventi che riguardano il sistema produttivo e commerciale per superare il gap che separa il centro storico e gli altri quartieri, attraverso la ricerca di equilibrio tra esigenze dei residenti e quella degli operatori economici e commerciali”.

“Il Piano regolatore generale di Palermo – ha spiegato l’assessore Catania – esplicita la visione di una citta bio-ecologica, attenta al rapporto tra l’uomo e il territorio: la pianificazione urbanistica della città coniuga ecologia e giustizia sociale. La strategia generale passa dalla limitazione di consumo di suolo e consentirà alla città di rigenerarsi attraverso l’utilizzo degli spazi urbani già esistenti. Paradigma di questa scelta è l’utilizzo del patrimonio esistente per garantire 1.500 alloggi di edilizia economica e popolare. Questo è un momento storico e auspichiamo che il Consiglio comunale possa utilizzare questo anno di tempo per raggiungere l’obiettivo di trasformare, in modo irreversibile, il territorio urbano”.

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 13 MARZO 2021

IL BOLLETTINO NAZIONALE DEL 13 MARZO 2021

VACCINO COVID, CAMBIANO ANCHE IN SICILIA LE PRIORITA’

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI