Palermo, Orlando e la Giunta al Pride: “La bocciatura del ddl Zan è un atto eversivo”

Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, e la Giunta comunale hanno partecipato al corteo del Pride, partito dal Foro Italico.

“Oggi al Palermo Pride per affermare il valore dei diritti – dice Orlando – . Questa è la Palermo dei diritti che si rivolge all’Italia dei diritti negati. La bocciatura al Senato del ddl Zan è un atto eversivo che viola i principi della nostra Costituzione“.

“Il Parlamento ha scritto una pagina nera della vita del nostro paese che fa fare un salto indietro rispetto ad un cammino che la città di Palermo, invece, continua. E la partecipazione di tanti cittadini in questa iniziativa è il segno di una città che lotta e sempre continuerà a lottare per il rispetto di tutti i diritti“, conclude.

MALTEMPO, MUSUMECI: “IL PEGGIO SEMBRA PASSATO, MA ORA SERVE UN NUOVO APPROCCIO”

COVID, CASTEL DI IUDICA E LERCARA FRIDDI IN “ZONA ARANCIONE” FINO ALL’11 NOVEMBRE

CATANIA RIAPRE DOPO L’ALLERTA METEO. IL SINDACO POGLIESE: “IL PEGGIO SEMBRA PASSATO”

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI