Palermo, per il cimitero dei Rotoli soluzioni flop e quasi 800 bare in attesa

I provvedimenti adottati dal Comune di Palermo per risolvere l’emergenza al Cimitero dei Rotoli non stanno dando gli esiti sperati. Sono 798 le bare che rimangono in attesa di sepoltura ed è stata fermata l’ordinanza che riduceva da 30 a 25 anni il tempo delle concessioni.

I benefici di questa ordinanza non giustificherebbero tanta fatica, non ne vale la pena. La parte alta del Cimitero dei Rotoli, inoltre, è stata interdetta in più parti per caduta massi da un costone di Monte Pellegrino.

Capitolo Sant’Orsola. In questo cimitero avrebbero potuto trovare rifugio 1000 salme. Dall’Ente Santo Spirito, però, chiariscono che “la convenzione non è stata ancora firmata. Dopo la sottoscrizione verranno avviate tutte le procedure necessarie ad avviare le estumulazioni”.

Diventa più numeroso, invece, lo staff che lavora al progetto per l’ampliamento del cimitero di Santa Maria di Gesù, che dovrebbe accogliere loculi fuori terra di ultima generazione per dare risposta il piano possibile immediata all’emergenza dei Rotoli. Al team di lavoro si è aggiunta l’ingegnere Maria Santa Bellomo.

IN SICILIA SI DEVE RIORGANIZZARE ANCHE LA GESTIONE DEI VACCINI

DATI FALSI SUL COVID, TRE ARRESTI: INDAGATO L’ASSESSORE RAZZA

SCANDALO COVID, SI DIMETTE L’ASSESSORE RAZZA

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI