Palermo, picchia la convivente per la carta del reddito di cittadinanza: fermato un uomo

Un uomo di 37 anni è stato fermato dalla polizia nel quartiere Brancaccio a Palermo con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni gravi pluriaggravate: ha picchiato la convivente 35enne che si era rifiutata di consegnargli la carta del reddito di cittadinanza.

L’uomo avrebbe preteso la carta, incontrando il rifiuto della donna: lui le ha sferrato un pugno al volto ed è poi scappato, mentre la donna si è recata al pronto soccorso dell’ospedale Civico dove i medici hanno chiamato la polizia. Il pugno le ha provocato un trauma facciale e la frattura del setto nasale, guaribili con una prognosi di 25 giorni.

La donna ha rifiutato di essere portata in una comunità protetta, mentre l’aggressore è stato rintracciato dalla polizia poche ore dopo, probabilmente nel tentativo di raggiungere la donna e di supplicarla per evitare conseguenze penali.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI