Palermo, prestazioni sessuali con “happy ending” in centro massaggi abusivo: 2 indagati

La Polizia ha scoperto e sequestrato un immobile, nel centro cittadino di Palermo, dove si praticavano prestazioni sessuali a pagamento.

Gli agenti, attraverso una complessa attività info-investigativa, sono giunti ad un immobile nel quartiere Libertà, privo di qualsivoglia riferimento commerciale, ritenuto scenario di massaggi con prestazioni sessuali. Sequestrato il magazzino e denunciati due cittadini cinesi per il reato di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. I due sono un uomo e una donna, rispettivamente di 54 e 35 anni.

E’ stato subito notato il frenetico andirivieni di persone in entrata ed in uscita dal locale grazie a vari appostamenti al Centro Massaggi in questione. Si trattava di un’anonima saracinesca di magazzino che celava un’attività dedita al malaffare: i clienti potevano fissare un appuntamento contattando i numeri presenti su alcuni siti di annunci/incontri online ed il massaggio, preventivamente concordato per durata e prezzo, aveva nell’ “happy ending” la sua conclusione.

I due cittadini cinesi sono stati indagati in stato di libertà riscontrate anche carenze igienico sanitarie ed amministrative tali da determinare il sequestro del locale.

CATANIA, HUMANITY 1 E GEO BARENTS ANCORA AL PORTO: RICORSO AL TAR. ANCHE HOTSPOT IN CRISI

SALVINI: “IN 10 GIORNI MANOVRA IN PARLAMENTO. MIGRANTI? LE NAVI STRANIERE NEI LORO PORTI”

HUMANITY 1, IL COMANDANTE: “NON POSSIAMO LASCIARE IL PORTO, È CONTRO LA LEGGE”

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI