Palermo, raid vandalico a Palazzo Magnisi: divelte porte, armadi e cassettiere

Ennesimo atto di vandalismo a Palermo. Palazzo Magnisi di via Fratelli Orlando, che ospita alcuni servizi dell’area della Cittadinanza solidale, è stato ritrovato gravemente danneggiato stamani (giorno 4 marzo) alla riapertura dai dipendenti che si accingevano a prendere servizio. Il palazzo è stato oggetto di numerosi atti di vandalismo sia al primo che al secondo piano. Divelte porte, armadi e cassettiere e scaraventato per terra tutto il loro contenuto.

La cassaforte presente al secondo piano è stata buttata giù dalle scale danneggiando parecchi gradini. “Alcuni incivili – dichiarano il sindaco, Leoluca Orlando e l’assessore alla Cittadinanza solidale, Giuseppe Mattina – hanno gravemente danneggiato stanotte i locali e le suppellettili di un ufficio che si occupa di servizi sociali e di fornire assistenza alle persone e alle famiglie più fragili della città.  Un fatto gravissimo, che dimostra come le prime vittime dei criminali, perché questo sono gli autori di questi atti, sono appunto le persone più fragili e vulnerabili”.

“Confidiamo non solo nella possibilità che le forze dell’ordine possano individuarli e portarli davanti alla Magistratura – continuano – ma soprattutto che da parte dei cittadini, del quartiere venga una forte ribellione, un rifiuto e l’assoluto isolamento di coloro che compiono atti contro la collettività e contro la nostra comunità”.

PALERMO, CONFERMATO L’AUMENTO DELLA TARI 

“FURBETTI” DEL BUONO SPESA: DENUNCIATE 29 PERSONE NEL CORLEONESE

MAFIA, CONFISCA DI BENI PER 40 MILIONI A GIOVANNI PILO

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI