rapina con morto in via maqueda

Palermo, rapinatore morto: scarcerati i due bengalesi indagati

Sono stati scarcerati e scagionati Kabir Humayun, 44 anni, e Abdul Matin, 41 anni, i due bengalesi arrestati mercoledì dalla polizia dopo la morte di un rapinatore palermitano a seguito di una tentata rapina all’interno di un negozio di alimentari in via Maqueda a Palermo.

Inizialmente i due bengalesi (uno dei quali dipendente del negozio) erano stati accusati di omicidio: i due avevano avuto una colluttazione con il rapinatore, che brandiva una bottiglia. I bengalesi gli hanno intimato di andarsene con un bastone prima di immobilizzarlo e chiamare il proprietario del negozio, che a sua volta ha chiesto l’intervento del 113.

L’autopsia (disposta poche ore dopo il decesso) ha riscontrato infatti tracce di stupefacenti e ha accertato che l’uomo (Matteo Tresa) sarebbe stato stroncato da un collasso cardio-circolatorio probabilmente per ingestione di anfetamine prima del colpo; sul corpo inoltre non sarebbero stati riscontrati segni di percosse, solo lievi ecchimosi.

L’aggiunto Ennio Petrigni ha chiesto al gip la convalida dell’arresto dei bengalesi come atto formale (viste le prime ipotesi investigative) per poi disporre la revoca dei domiciliari.

Categorie
attualità
Facebook
Video

CORRELATI