guardia-finanza

Palermo, sequestrati due quintali di alimenti in cattivo stato di conservazione

La Guardia di Finanza ha sequestrato al porto di Palermo 195 chili di vari generi alimentari che viaggiavano in pessime condizioni igienico-sanitarie all’interno di un furgoncino trasportato da un uomo originario del Bangladesh. La merce era già pronta per essere immessa sul mercato.

Il furgone si era imbarcato a Napoli la sera e dopo i controlli è risultato sprovvisto delle prescritte autorizzazioni sanitarie e privo di un sistema di refrigerazione. L’assenza di un vano refrigerato a temperatura controllata ha fatto sì che, dopo una notte di navigazione, i due quintali di carne e pesce arrivassero nel capoluogo in evidente cattivo stato di conservazione.

Le Fiamme Gialle hanno sequestrato i prodotti avariati e, una volta accertata la loro inidoneità al consumo umano grazie all’intervento degli ispettori sanitari dell’Asp, sono stati distrutti. Il responsabile del trasporto è stato segnalato alla locale Autorità Giudiziaria per detenzione, ai fini della preparazione o somministrazione, di cibi e bevande in cattivo stato di conservazione o di alterazione.

COVID IN ITALIA, OLTRE IL 50% DEGLI OVER 12 HA COMPLETATO IL CICLO VACCINALE

MESSINA, EVASIONE SU SCOMMESSE ONLINE: SEQUESTRO DA 3,5 MILIONI 

MAFIA, MAXI RETATA A PALERMO: 16 ARRESTI / NOMI

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI