Palermo, sequestrato dalla Guardia di Finanza un distributore di carburante

Una stazione di rifornimento a Palermo, in piazza Lolli, è stata parzialmente sequestrata dalla Guardia di Finanza per delle presunte irregolarità nelle colonnine erogatrici di benzina e gasolio, oltre all’accusa di contrabbando di prodotti petroliferi.

I finanzieri del 2° nucleo operativo metropolitano di Palermo hanno riscontrato che il contrassegno di verificazione periodica era scaduto, di conseguenza gli strumenti di misura non sarebbero conformi alla normativa di riferimento.

Nel corso dei controlli, inoltre, sono stati trovati 50 litri di olio lubrificante sottratto al pagamento dell’accisa e privo di documentazione che ne attestasse la legittima provenienza. Il titolare dell’impianto è stato dunque segnalato alla locale Procura, per il reato di contrabbando.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI