Palermo, sequestro di beni da 2 milioni al boss Badagliacca: era morto il 10 giugno

Confiscati beni per un valore di circa 2 milioni di euro dai carabinieri del Comando provinciale di Palermo. Il soggetto a cui è stato sequestrato il patrimonio è Antonino Badagliacca, ritenuto esponente della famiglia mafiosa di Monreale, recentemente deceduto.

A marzo del 2020 le indagini dei militari dell’Arma avevano portato all’emissione  di un provvedimento di confisca. E’ stata ora dichiarata l’irrevocabilità e i beni sono entrati definitivamente a far parte del patrimonio dello Stato.

Badagliacca era stato arrestato nell’operazione denominata “Perseo” con l’accusa di essere stato il reggente della famiglia mafiosa di Monreale: per lui una condanna a anni 8 e mesi 6 di reclusione.

La confisca riguarda 3 abitazioni, 2 ville, 3 magazzini, un lastrico solare e 10 appezzamenti di terreno – tutti a Monreale – e 18 rapporti bancari.

PALERMO, TROVATO IL CADAVERE DI UN UOMO IN UN’AUTO PARCHEGGIATA A PIAZZA GIACHERY

È MORTO GIGI PETYX: IL FOTOREPORTER SIMBOLO DI PALERMO SI È SPENTO A 84 ANNI

BIAGIO CONTE: “HO UNA NEOPLASIA DEL COLON. PREGATE PER ME E PER TUTTI GLI AMMALATI”

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI