carabinieri

Palermo, simulano le nozze per festeggiare un battesimo: multate tre persone

Simulano il matrimonio per poter festeggiare un battesimo. È successo a Palermo, nella zona Molara, dove i Carabinieri hanno interrotto un pranzo in una sala trattenimenti e multato tre persone per violazione delle norme anti-Covid, in piena zona arancione.

I genitori della bimba, infatti, erano convinti che fosse possibile organizzare il banchetto nuziale. E così hanno messo in scena una grande “rappresentazione”. La mamma della bambina era pure vestita da sposa, per cercare di rendere più credibile la scena. Il ristorante, inoltre, sarebbe dovuto essere chiuso date le restrizioni. I genitori della bimba hanno raccontato ai militari che stavano festeggiando il loro matrimonio, credevano che in zona arancione si potesse fare. E invece, come da decreto, è consentita la sola celebrazione religiosa con rigide restrizioni.

Tra l’altro, i Carabinieri hanno accertato che la coppia era già regolarmente sposata. La sanzione amministrativa è scattata per i genitori della festeggiata e per il titolare del servizio di catering. Sono in corso gli accertamenti nei confronti del titolare del ristorante. Sono state elevate sanzioni per 1.200 euro.

VACCINO ANTI-COVID, LA SICILIA NON È PIÙ ULTIMA

SICILIA IN ZONA GIALLA: COSA CAMBIA

COVID IN SICILIA, DUE NUOVE “ZONE ROSSE”

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI