Palermo, situazione più tranquilla dopo la “follia” notturna al supermarket

Di notte una vera e propria corsa folle all’acquisto di generi alimentari, avvenuta al Carrefour di via Libertà che è aperto h24. Una scena di follia collettiva, puro panico misto a poca intelligenza, che ha fatto il giro dei social suscitando reazioni di disgusto.

Ma la mattinata a Palermo scorre complessivamente tranquilla. Poche auto in giro, affluenza massiccia ma controllata solo nei negozi alimentari, davanti alle banche e nelle farmacie. Anche il prefetto Antonella De Miro ha esortato la cittadinanza al rispetto delle misure previste dal decreto. Le sale operative della Questura e del comando provinciale dei carabinieri non hanno ricevuto alcuna segnalazione circa particolari criticità.

Bar e negozi sono aperti anche se con pochissimi clienti, i servizi pubblici funzionano regolarmente. Anche nel carcere dell’Ucciardone, teatro durante la notte di una rumorosa protesta da parte dei detenuti che hanno sbattuto contro le sbarre oggetti di metallo e hanno anche dato fuoco a lenzuola e carte dalle finestre delle celle, la situazione è tornata alla normalità. L’ingresso della casa circondariale è ancora presidiato dalle forze dell’ordine, mentre i familiari di alcuni detenuti sono tornati a chiedere informazioni dopo lo stop imposto dal governo ai colloqui.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI