Palermo, violenze ad anziani nella casa di riposo Bell’Aurora: confermate le sei condanne

Era una casa degli orrori: violenze fisiche e psicologiche nei confronti degli ospiti anziani, con tanto di spintoni, calci e schiaffi. Poi anche gli insulti e le ingiurie. La Corte d’appello di Palermo ha quindi confermato le condanne per maltrattamenti di dipendenti e gestori della casa di riposo Bell’Aurora sita in via Emerico Amari.

Sono sei le condanne: 8 anni a Maria Cristina Catalano, donna che gestiva la struttura; 6 anni a Antonia Di Liberto e 4 anni e 5 mesi a Rosaria Florio, entrambe badanti; 4 anni e 2 mesi a Anna Monti e Valeria La Barbera; infine 3 anni e un mese a Vincenza Bruno.

Alcuni anziani ospiti della struttura avrebbero anche tentato atti di autolesionismo come conseguenza psicologica dei maltrattamenti. Inoltre, tre la ospiti era presente la suocera del boss pentito di Brancaccio, Gaspare Spatuzza. La donna è deceduta.

DROGA TRA SICILIA E ALBANIA, SETTE ARRESTI: SEQUESTRATI OLTRE 120 CHILI DI SOSTANZE STUPEFACENTI

TRAPANI, ESPLOSIONE IN CASA PER COLPA DI UNA FUGA DI GAS: MADRE E DUE FIGLI IN PROGNOSI RISERVATA

MALTEMPO A PALERMO, CHIUDE IL CIMITERO DEI ROTOLI: SEPOLTURE INTACCATE E ALBERI SRADICATI

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI