“Patrocinio non autorizzato”: la Regione diffida un ente che organizza corsi a pagamento

Dopo l’interrogazione avanzata dal capogruppo dei Popolari Autonomisti, Totò Lentini, la Regione Siciliana annuncia in una nota di aver diffidato un ente di formazione che organizza corsi preparatori a pagamento per i test di ingresso ai corsi di laurea in Medicina dall’usare il logo ufficiale della Regione. L’atto di diffida e revoca è già stato inoltrato al soggetto organizzatore a firma dell’assessore regionale all’Istruzione, Roberto Lagalla.

L’assessorato regionale all’Istruzione e alla Formazione professionale precisa che “un patrocinio gratuito era stato rilasciato nel 2018 per attività di mero orientamento che, per esplicita dichiarazione dell’ente, escludevano ogni onerosità”.

“In ogni caso, a parte il tempo trascorso che già di per sé supera la validità della concessione, l’assessorato ha provveduto a revocare formalmente il patrocinio concesso a suo tempo, in quanto – si ribadisce – riguardava iniziative diverse da quelle oggi pubblicizzate e che escludevano ogni possibile ed eventuale onere, diretto o indiretto, a carico dell’utenza”.

TRAGEDIA A RAGUSA, BAMBINA DI SETTE ANNI MUORE NEL SONNO: IPOTESI SOFFOCAMENTO

PALERMO, SISTEMA DI TRUFFE ALLE SOCIETÀ DI AUTONOLEGGIO: UN ARRESTO E SEQUESTRO DI BENI

MAFIA, IMPRENDITORI VICINI AL CLAN SANTAPAOLA-ERCOLANO: SEQUESTRO DA 100 MILIONI A CATANIA

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI