Sparatoria in strada a Palermo: tre persone ferite, si segue la pista delle corse clandestine

Attimi di paura a Palermo, in via Regina Bianca (zona Danisinni), dove si è consumata una sparatoria in strada con tre persone rimaste ferite (tra loro anche padre e figlio). Si segue la pista legata al mondo delle corse clandestine di cavalli e delle scommesse.

I feriti (tutti in modo lieve) sono Giuseppe Giordano, di 58 anni, il figlio Gianluca di 27 e una ragazza, Maria Debora Naimo (22): tutti e tre vivono in zona, ma la giovane ha affermato ai carabinieri di trovarsi lì per caso e di non conoscere gli altri due feriti. Giuseppe Giordano è stato ferito di striscio all’addome facendo da scudo al figlio (ferito a un braccio).

A terra sono stati trovati sei bossoli, che apparterrebbero a una pistola semiautomatica calibro 9. I feriti sono stati trasportati dal 118 presso l’Ospedale Civico: una volta dimesso, il padre del giovane è stato sentito in caserma dai carabinieri che indagano per ricostruire dinamica e movente della sparatoria.

I vicini di casa hanno raccontato di una lite scoppiata nella serata di ieri e che poi sarebbe degenerata la mattina seguente. Il 27enne è stato indagato in passato per spaccio di stupefacenti.

Nei pressi del luogo della sparatoria è stata trovata anche due auto abbandonate: tra le ipotesi anche quella secondo cui una delle due sia stata usata dall’uomo che ha sparato (è intestato a un uomo residente a Carini).

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI