europee prendono forma le liste del Pd
primarie pd

Pd, le primarie della discordia. #aporteaperte insorge: “Dati irreali”. Il caos invece è reale

Nemmeno sullo spoglio dei voti il Pd dimostra serenità interna. Dopo la comunicazione del dato finale sulle primarie relative alla segreteria nazionale del Partito, che in Sicilia hanno confermato la sostanziale spaccatura interna, arriva adesso la precisazione di Filippo Marciante, coordinatore in Sicilia della mozione #aporteaperte di Francesco Boccia che avrebbe conquistato soltanto lo 0,64%.

“Dai singoli comitati stanno diffondendo dati irreali e non corrispondenti al voto dei circoli siciliani. Sul voto siciliano pendono numerosi ricorsi, non sono state rispettate le più basilari regole democratiche né le corrette procedure di convocazione delle convenzioni. In molti circoli non si è votato, anche in grossi centri della Regione. Serve rispetto per i tanti militanti dem che ancora credono nel nostro partito. La commissione nazionale per il congresso potrà certificare l’affluenza e l’esito del voto in Sicilia, solo dopo aver esaminato ed essersi espressa sui singoli ricorsi. Fino ad allora saranno solo dati di parte”.

Per la cronaca, nella serata di martedì Fausto Raciti, presidente della commissione per il congresso, ha fornito i dati “ufficiali”. che vedono Martina al 48,07%, Zingaretti al 45,17%, Giachetti al 5,7%, Boccia allo 0,64%, Saladino allo 0,31%, Corallo allo 0,1%. Il tutto dopo una giornata in cui i rappresentanti delle due mozioni più votate avevano ufficialmente parlato di vittoria, contraddicendosi tra loro.

È comunque vero che in molti “circoli” si sono registrate tensioni e polemiche piuttosto accese. E le “contese” siciliane bloccano la Commissione nazionale che non riesce a ufficializzare il dato nazionale. I ricorsi sono tantissimi ed è difficile per i vertici della Partito riuscire a dirimere le questioni, alcune delle quali sollevate anche da altre regioni italiane. In questo momento il risultato nazionale vede in testa Zingaretti (48-49%) davanti a Martina (34-36%) e Giachetti (12-13%): saranno questi, con ogni probabilità, a contendersi la segreteria. Più staccate le altre tre mozioni che però sollevano questioni di regolarità. Hanno votato meno di 200.000 iscritti. Vista la situazione è probabile che il dato definitivo venga ufficializzato a fine settimana.

Categorie
politica
Facebook
Video

CORRELATI