faraone presenta la lista pd

Pd, segreteria di Faraone con le ore contate. Provenzano: “Si apre un nuovo corso”

“La segreteria di Faraone? Ci sono momenti in cui, al di là delle colpe dei singoli, bisogna azzerare tutto”.

Non potrebbe essere più chiaro di così, Giuseppe Provenzano, siciliano, componente della direzione nazionale del Pd e fedelissima di Zingaretti con il quale lavorerà a stretto contatto per fare rinascere il Partito Democratico (che comunque, secondo i sondaggi, è in ripresa).

In una intervista rilasciata a Repubblica Palermo, Provenzano conferma tutto ciò che appare abbastanza chiaro da quando Zingaretti ha “vinto” la segreteria. Ma, in questo caso, Provenzano non fa riferimento alle polemiche che hanno portato alla elezione di Faraone – praticamente unico candidato dopo il ritiro della “avversaria” Teresa Piccione – ma a una visione politica proiettata al futuro: “La segreteria di Faraone si mette in discussione da sola – dice -, è composta dai protagonisti delle sconfitte degli ultimi anni. Con le primarie i cittadini ci hanno chiesto di cambiare. Si è aperto un nuovo corso, è doveroso prenderne atto”.

E per rincarare la dose Provenzano ricorda che “il successo dei 5 Stelle nell’Isola è dovuto anche alla delusione per i governi Pd, una grande occasione mancata. Ricucire con i siciliani sarà un processo lungo. Siamo privi da decenni di una visione dello sviluppo dell’Isola. Il problema non è se discuti, se litighi. Ma di cosa discuti, per chi litighi. I siciliani non l’hanno capito”.

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI