Pensionato di 80 anni disperso nell’agrigentino: l’uomo si sarebbe suicidato

Un uomo di 80 anni, pensionato, è disperso nell’agrigentino (a Licata): stando a quanto riferito dai carabinieri, si ipotizza il suicidio. L’auto dell’uomo, malato da qualche tempo, è stata ritrovata sul ponte Federico II, il luogo da dove si sarebbe lanciato nel fiume Salso.

La sua scomparsa era stata inizialmente attribuita a un incidente dovuto al maltempo che sta flagellando la Sicilia, ma al momento il Salso non è ancora esondato. Dell’uomo non si hanno notizie da diverse ore: alcuni testimoni hanno notato nel fiume un paio di ciabatte che galleggiavano e poi sono state riconosciute dai familiari.

Ricerche sono in corso da parte dei sommozzatori dei Vigili del fuoco, che hanno utilizzato una telecamera impermeabile, a raggi infrarossi, per cercare l’anziano disperso, ma al momento non vi sono tracce. I sub continuano le immersioni nel tratto tra ponte Federico II e la foce, per circa 200 metri. Le ricerche andranno avanti anche nelle prossime ore. In Sicilia la Protezione Civile ha diramato per stamane un’allerta rossa nella Sicilia orientale e un’allerta gialla in quella occidentale a causa del maltempo.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI