Pesaro sarà Capitale italiana della cultura 2024: niente da fare per Siracusa

Sarà Pesaro la capitale italiana della Cultura per il 2024. Lo ha annunciato il ministro della Cultura, Dario Franceschini. Pesaro ha “battuto” le altre nove finaliste: Ascoli Piceno, Chioggia (Ve), Grosseto, Mesagne (Br), Sestri Levante con il Tigullio (Ge), Siracusa, l’unione dei Comuni Paestum-Alto Cilento (Sa), Viareggio (Lu) e Vicenza.

Il titolo dura un anno e prevede un milione di euro di finanziamento pubblico. Il sindaco di Pesaro, Matteo Ricci, ha annunciato che dedica la vittoria alla città ucraina di Kharkiv, martoriata dalla guerra. L’assessore alla Cultura delle regione Marche, Giorgia Latini, ha invece dichiarato che la vittoria di Pesaro è un “grande orgoglio”, che “fa salire le Marche sul gradino più alto”.

Niente da fare, quindi, per Siracusa. Il dossier è stato intitolato “città d’Acqua e di Luce” con una Aretusa in versione Qr code come logo. Sessanta pagine di dossier, sintesi di tremila pagine di proposte frutto anche di 154 confronti con enti, associazioni e personalità effettuati dentro e fuori lo sportello aperto a Palazzo Vermexio.

“Peccato. Ma è comunque l’inizio di un nuovo percorso per il raggiungimento degli obiettivi che ci siamo posti con la realizzazione dei progetti contenuti nel dossier della candidatura”, ha detto il sindaco di Siracusa, Francesco Italia, presente a Roma al momento della proclamazione.

INDAGINE FALSI DATI COVID, FAVA: “RAZZA MORALMENTE NON È PIÙ L’ASSESSORE ALLA SALUTE”

“DATI COVID FALSI”, INCHIESTA CHIUSA. LA PROCURA CHIEDERÀ IL PROCESSO PER RAZZA E ALTRI CINQUE

PALERMO, FURTO DI ENERGIA ELETTRICA: ARRESTATO UN COMMERCIANTE E 23 DENUNCE

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI