Piano Battaglia, aggiudicata la gara per la manutenzione delle piste. Ma restano le polemiche

La “Impianti e Asfalti srl”, che ha presentato un ribasso del 32,25 per cento, si è aggiudicata la gara per la manutenzione e gestione delle piste di Piano Battaglia, sulle Madonie.

Una aggiudicazione che arriva a stagione sciistica in una fase avanzata e dopo che per due volte la gara, per un importo di 153 mila euro, è andata deserta.

La ditta gestirà il servizio annuale per la gestione delle piste da discesa, dei sentieri di collegamento e dei sentieri naturalistici della Mufara. Ricadono tutti nell’area sciabile attrezzata di Piano Battaglia.

Gli impianti sono gestiti invece dalla Piano Battaglia srl, che chiedeva l’accorpamento dei servizi. La città metropolitana di Palermo li ha invece divisi richiamandosi alle norme comunitarie. La mancata utilizzazione della struttura aveva suscitato le proteste degli operatori.

E la Piano Battaglia, in una nota, manifesta la propria posizione di netta contrarietà. “L’aggiudicazione della gara per le piste di Piano Battaglia ad un gestore diverso da quello degli impianti di risalita rende impossibile la loro apertura. Non si sentiva il bisogno di questa prova, definitiva, della incapacità della Città Metropolitana di Palermo a gestire l’unica Area Sciabile Attrezzata della Sicilia. Danni ingenti per il gestore Piano Battaglia srl e incalcolabili per le Madonie. Attendiamo risposte da chi sovrintende all’operato dell’Amministrazione e dalla Magistratura”.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI