La droga scorreva a fiumi, nuovi arresti e perquisizioni nel quartiere Zisa di Palermo

Piazza Armerina (En), grossa operazione antidroga: 15 arresti e 22 indagati

Otto persone in carcere, 7 ai domiciliari, 22 indagati a piede libero, tra cui 4 minorenni, 29 perquisizioni nell’ambito di un’operazione di polizia (denominata Retiarus) contro lo spaccio di marijuana, hashish e cocaina nell’area di Piazza Armerina, in provincia di Enna.

La droga affluiva nella città da diverse città limitrofe: Catania, Ramacca, Barrafranca, Valguarnera Caropepe e San Cono. L’attività investigativa, svolta dalla Polizia e coordinata dalla procura di Enna, ha consentito di individuare una rete di persone che, tra  fine 2016 e il primo semestre 2017, operava tra Piazza Armerina, i centri limitrofi e la provincia di Catania per acquisto, trasporto, detenzione e commercializzazione di ingenti quantitativi di droga.

L’indagine si è protratta per circa 9 mesi, periodo in cui sono stati effettuati numerosi arresti. Tra gli indagati, anche diversi minori, per i quali i poliziotti stanno eseguendo, su disposizione della Procura presso il Tribunale per i minorenni di Caltanissetta, perquisizioni e notifiche dell’informazioni di garanzia.

Nell’operazione sono impiegati oltre 90 carabinieri nelle province di Caltanissetta, Milano, Treviso, Siracusa, Agrigento, Ragusa. Nell’indagine, denominata “boomerang”, coordinata dalla Dda nissena, i militari hanno ricostruito, i canali di ingresso dello stupefacente a Gela per un giro di affari stimato in almeno 35 mila euro al mese.

GLI ARRESTATI – Le ordinanze cautelari firmate dal Gip Maria Luisa Bruno hanno portato in carcere Ignazio Barbera, classe 1996, residente a Piazza Armerina; Ettore Cartia, classe 1976, residente a Valguarnera Caropepe, già detenuto; Filippo Castoro, classe 1997, residente a Piazza Armerina; Felice La Spina, classe 1963, residente a Valguarnera Caropepe; Filippo Lingenti, classe 1996, residente a Piazza Armerina; Fabio Nicotra, classe 1984, residente a Piazza Armerina; Alessio Sarda, classe 1982, residente a Piazza Armerina; Alex Treno, del 1990, residente a Piazza Armerina. Arresti domiciliari per Andrea Calà Palmarino, classe 1994, residente a Piazza Armerina; Dennis Castoro, classe 1991, residente a Piazza Armerina; Santi Giuseppe Ciancio, classe 1991, residente a Piazza Armerina; Umberto Milazzo, classe 1996, residente a Piazza Armerina; Ambrogio Tagliarino, classe 1997, residente a Piazza Armerina; Andrea Treno, classe 1980, residente a Piazza Armerina. Obbligo di dimora nel comune di residenza, con la prescrizione di rendersi reperibile per i controlli presso le rispettive abitazioni dalle 22 alle 7:00 per otto persone di età compresa tra 20 e 51 anni, residenti a Piazza Armerina, Ramacca, Barrafranca, San Cono e Catania. Obbligo di presentazione alla Polizia giudiziaria per altre due persone di Piazza Armerina, di 21 e 28 anni.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI