Piazza Armerina, rapina a una gioielleria: arrestati due giovani sospettati

La Polizia di Caltanissetta ha arrestato due giovani sospettati di una rapina ai danni di una gioielleria del centro di Piazza Armerina. Due persone lo scorso 1 marzo si sono introdotte all’interno di una gioielleria e dopo aver minacciato le due donne presenti si sono impossessati di oggetti preziosi di ingente valore.

Alcuni cittadini hanno subito contattato la Polizia che è intervenuta prontamente dando avvio alle indagini per ricercare gli autori della rapina. Gli agenti sono riusciti ad individuare il covo dei presunti autori del reato. Poco prima dell’ingresso nell’abitazione del sospettato, un giovane si è dato alla fuga per essere poi raggiunto dagli investigatori dopo ore di ricerca. Il giovane trovato all’interno dell’abitazione era insieme alla moglie e grazie alla perquisizione è stato possibile rinvenire parte di gioielli all’interno dell’aspirapolvere e, successivamente, in soffitta è stato rinvenuto il borsone utilizzato dagli indagati per portare via tutti i monili, con all’interno parte della refurtiva.

I sospettati sono stati arrestati per rapina. Un testimone ha riconosciuto uno di loro poco prima che entrasse in gioielleria, avvalorando quanto ricostruito dagli investigatori. Inoltre, uno dei due giovani era già sorvegliato speciale di Pubblica Sicurezza in quanto soggetto pericoloso, pertanto è stato arrestato. Agli indagati è stato anche contestato il reato di ricettazione in quanto il veicolo utilizzato per la rapina era stato rubato pochi giorni prima e perché trovati in possesso di una collana di valore rubata presso un’altra gioielleria.

COVID, RISCHIO BASSO IN TUTTE LE REGIONI E SCENDE L’INCIDENZA: IL MONITORAGGIO ISS

EROSIONE COSTIERA, AL VIA IL RECUPERO DELLA SPIAGGIA DI CAMPOFELICE DI ROCCELLA

INCIDENTE STRADALE SULL’AUTOSTRADA A20: MUORE UN UOMO DI 52 ANNI, GRAVE IL FIGLIO

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI