Piedimonte Etneo, aggiudicata la gara per la sistemazione idraulica nel centro abitato

Gli abitanti di Piedimonte Etneo, nel Catanese, dopo anni di attesa, dovrebbero vedere risolto in modo definitivo il rischio di altri allagamenti come quelli che negli ultimi anni hanno creato seri problemi ai cittadini.

L’Ufficio contro il dissesto idrogeologico ha definito le procedure di gara per la realizzazione di opere di regimentazione delle acque all’interno del centro abitato. E la relativa graduatoria vede al primo posto, in virtù di un ribasso del 27,3 per cento, la Fenix Consorzio Stabile Scarl di Bologna.

I lavori riguardano la strada statale 120 che attraversa il paese e che, in occasione di forti piogge si trasforma in un fiume in piena, rendendo impraticabili e molto pericolose via Cassisi e via Notara ma anche le altre due principali arterie, via Roma  e via Cimitero. Una situazione di grande rischio che in diverse occasioni ha paralizzato il traffico veicolare e costretto i passanti a riparare nei luoghi chiusi.

La soluzione tecnica contemplata dal progetto consiste nella captazione delle acque piovane e nella costruzione di una rete di grate e di condotte di convogliamento.  E’ previsto anche un trattamento di prima depurazione e lo scarico in modo controllato nel torrente Fogliarino per scongiurare fenomeni di inquinamento.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI