Pierobon all’Antimafia: “Sollecitavo le pratiche ma non entravo nel merito tecnico”

Non soltanto Miccichè in commissione antimafia ma anche l’assessore regionale all’energia Pierobon che ha raccontato i suoi rapporti con Paolo Arata e delle iniziative intraprese in assessorato per impedire ingressi di estranei.

“Escludo di avere incontrato Arata con Cocina e Miccichè e non ricordo che quando Miccichè è venuto a trovarmi non abbiamo incontrato nei corridoi Cocina e Arata”, ha risposto Pierobon. A proposito della permeabilità e della facilità d’ingresso di estranei in assessorato Pierobon ha detto: “Prima c’era l’assalto e per questo ho chiesto di mettere delle barriere. Ora ci sono dei controlli rigidi degli accessi. Prima accadeva che mi prendessero degli appuntamenti e io non sapevo di cosa si trattava. Adesso non accade più”.

Parlando di Francesco Paolo Arata, Pierobon ha raccontato che “si lamentava della malaburocrazia, paventava ricorsi e allora ho chiamato il dirigente Salvatore Cocina e gli ho detto: ‘Guarda che c’è questo che aspetta da un anno, vedi di dargli la risposta’. Lui mi ha detto ‘Domani firmo’ e io l’ho riferito ma non sapevo quale fosse il risultato”. Nessun favoritismo, nessun via libera. “Avrò sollecitato almeno cinquecento pratiche e ci sono anche le lettere. Giovedì sera io stesso ho sollecitato cinque cose da fare urgentemente, ma non entro nel campo tecnico“.

Poi il presidente della commissione Claudio Fava ha chiesto a Pierobon come mai lui avesse chiamato l’assessore Toto Cordaro per sollecitare un provvedimento e l’assessore all’Energia ha replicato: “L’ho fatto perché l’assessorato ha un dovere di serietà e di rispetto dei tempi. Ho parlato in generale a Musumeci del fatto che mi sembrava vergognoso che i privati scappano dalla Sicilia. Il figlio di Arata mi ha raccontato del loro socio che era andato via e così dicevo ai miei colleghi della giunta: ‘Vi rendete conto che qui c’è gente con i soldi che va via?‘. Non ne ho mai parlato nello specifico con Musumeci”.

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI