Pnrr, i commercialisti: “Servono rinforzi? Pronti a supportare gli uffici regionali”

La bocciatura dei 31 progetti per il miglioramento delle risorse idriche mette ancora una volta in risalto il tema del rafforzamento della pubblica amministrazione regionale: non solo incapacità ed errori ma anche i tanti recenti pensionamenti e l’elevata età media del personale degli uffici rendono “la coperta” troppo corta. E scatta l’allarme in vista delle future scadenze del Pnrr.

La conferenza regionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti contabili interviene sull’argomento non per unirsi al coro delle critiche ma per proporre una rapida ed immediata soluzione affinché la Regione siciliana non perda le risorse del PNRR che rappresenta una risorsa potenzialmente decisiva per il futuro dell’Isola.

Alla stregua di quanto già fatto attraverso la Long list già operativa presso l’assessorato alle Attività Produttive, la Conferenza regionale si rende immediatamente disponibile per fornire supporto specialistico alle pubbliche amministrazioni che ne faranno richiesta, attraverso i propri iscritti.

“Grazie all’esperienza di supporto già maturata attraverso la long list e alla relativa convenzione – spiega il coordinatore Maurizio Attinelli -, è possibile attivare subito più di 8.600 professionisti in grado di supportare la pubblica amministrazione nella redazione dei documenti di politica industriale, nella definizione delle analisi SWOT territoriali, nella gestione delle istruttorie che, ad oggi, sovraccaricano gli Uffici Regionali pregiudicandone l’efficienza”.

“La Conferenza Regionale- continua Attinelli – è disponibile ad attivare sin da subito, veloci procedure di selezione in grado di individuare, tra i propri iscritti, tutte le professionalità e le esperienze necessarie per fornire il supporto richiesto, avviando contemporaneamente i supporti formativi necessari. Nei prossimi giorni una specifica nota verrà inviata al Presidente della Regione ed a tutti gli assessori regionali per manifestare formalmente tale disponibilità”.

CUFFARO: “RIFACCIO IL CENTRO MA NON MI RICANDIDO PIÚ”

PALERMO, AGENTE DELLA POLIZIA PENITENZIARIA SVENTA UNA RAPINA AL SUPERMERCATO

ARS, MICCICHÉ TUONA SULLE NORME IMPUGNATE: “NON ACCETTO PIÙ DDL CON PROBLEMI”

TURISMO, LE MANI DELLA MAFIA ANCORA SU TORRE MACAUDA: OTTO AVVISI DI GARANZIA

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI