Polemiche sui pronto soccorso, Razza risponde a Bianco: “Chieda scusa o lo denuncio”

L’assessore regionale per la Salute Ruggero Razza alza il livello dello scontro con l’ex sindaco di Catania Enzo Bianco. La dichiarazione, piuttosto dura, riguarda il presunto passaggio dei pronto soccorso alla Lombardia.

“Enzo Bianco con qualche suo accolito si premura di dire che la Sicilia si appresterebbe a cedere i pronto soccorso alla Lombardia, diffondendo una notizia falsa, più volte smentita anche in questi giorni e che viene commentata con insulti e minacce al presidente della Regione. È una condotta che intendo segnalare all’autorità giudiziaria perché l’istigazione all’odio e la diffamazione aggravata non sono tollerabili. Bianco chieda immediatamente scusa o agirò di conseguenza”.

Bianco ha replicato a Razza: “Sinceramente continuo non trovare alcun accenno di ‘istigazione all’odio’ come da lui riportato. Ho invece segnalato, usando più volte il condizionale, come si parli con sempre maggiore insistenza della cessione, al settore sanitario della Lombardia, della gestione del nostro 118, un presidio fondamentale di primo soccorso. Questa ipotesi, e lo confermo sta facendo preoccupare tutta la Sicilia, come l’assessore sa bene. Peraltro nella sua replica alquanto scomposta, Razza ha smentito la cessione alla Lombardia dei Pronto soccorso siciliani, non del 118, come da me, invece, ipotizzato. Attendiamo una risposta chiara. È un peccato preoccuparsi del fatto che qualcuno possa pensare di togliere il medico dall’ambulanza? Se non è così basta dirlo. Sarei felice di essere rassicurato”.

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI