polizia-municipale

Polizia Municipale di Palermo: palmari agli agenti, addio carta e penna

A Palermo i verbali e le multe saranno redatti dai vigili urbani con gli smartphone.

L’iniziativa è stata illustrata stamattina al comando di via Dogali, alla presenza dell’assessore Fabio Giambrone e del comandante della polizia municipale Gabriele Marchese.

Da lunedì saranno 10 i palmari in piena attività operativa, assegnati al personale in servizio su strada che sarà impegnato nei controlli sul rispetto delle norme di comportamento del codice della strada, comprese le violazioni della sosta.

Dalla lettura della targa del veicolo che potrà essere inserita vocalmente, digitata o scansionata dal cellulare, l’agente avrà la possibilità di effettuare in tempo reale la verifica di tutta una serie di informazioni: dalla copertura assicurativa, fino alla scadenza della revisione ed emettere l’avviso di violazione con la stampante portatile.

La nuova strumentazione è dotata di fotocamera, collegamento Internet e wifi e si avvale di un software di alto livello sviluppato sul sistema operativo Microsoft windows mobile; nello smartphone l’agente trova inseriti lo stradario, il Codice della strada e il prontuario delle violazioni.

Con l’utilizzo della fotocamera si potranno corredare gli atti con le fotografie, come prova a supporto, come per esempio nei rapporti di incidente stradale.

Il sistema è fornito dalla società partecipata Sispi che ha bcollaborato nella selezione del partner più affidabile rispetto alla redazione dei verbali, producendo una personalizzazione dell’applicativo sulle condizioni della città di Palermo; al sistema verrà affiancata la gestione degli atti amministrativi e
di tutto quanto sarà il corredo operativo dell’agente di polizia municipale.

Mediante il sistema della rete internet comunale i dati saranno trasmessi direttamente al sistema operativo che elabora le contravvenzioni e i verbali saranno così in pochi minutib pronti per la stampa e per l’invio al contravventore.

“Dopo la nuova centrale operativa questo è l’ulteriore passo verso il processo di informatizzazione e di innovazione intrapreso dall’amministrazione comunale di concerto con il comando di Polizia municipale – ha affermato Fabio Giambrone, vice sindaco e assessore alla Polizia municipale – Credo che si stiarispondendo all’esigenza di procedimenti più snelli che ci consentiranno di recuperare risorse da mettere a disposizione del territorio”.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI