Ponte Corleone, i lavori iniziano entro la fine di settembre: firmato il protocollo d’intesa

Oggi pomeriggio, giorno 6 settembre, è stata firmata dal sindaco di Palermo, Roberto Lagalla, dal responsabile Struttura territoriale Anas Sicilia, Raffaele Celia, e dal commissario straordinario, Matteo Castiglioni, la convenzione tra Comune e Anas per l’espletamento delle attività di programmazione, progettazione, approvazione dei progetti, affidamento ed esecuzione dei lavori di costruzione, per il raddoppio della circonvallazione di Palermo sul Ponte Corleone.

L’accordo regola i rapporti tra il commissario straordinario, il Comune ed Anas per la “Riqualificazione della circonvallazione” del Piano Sviluppo e Coesione relative ai seguenti interventi:
1) Risanamento della struttura in cemento armato e interventi da realizzare sul Ponte Corleone. Questo primo stralcio di lavori inizierà entro la fine di settembre e non avrà ripercussioni sulla circolazione, dato che le opere saranno realizzate sulle basi del cavalcavia;
2)Progetto relativo ai lavori di costruzione dei ponti laterali sul fiume Oreto;
3)Progetto relativo ai lavori di costruzione dello svincolo Perpignano.

L’importo della convenzione è fissato in 11.453.933,93 euro, pari ai complessivi finanziamenti ad oggi nella disponibilità del Comune per i tre interventi citati. Con la firma della convenzione Anas, struttura della quale il commissario si avvale per l’espletamento del proprio incarico, si impegna a:
-provvedere alle procedure di gara d’appalto e alla successiva direzione per l’esecuzione dei servizi di progettazione delle opere sulla base dei finanziamenti nella disponibilità del Comune;
-provvedere all’ottenimento/rilascio degli eventuali atti autorizzativi propedeutici e funzionali alla realizzazione dell’intervento mettendoli a disposizione degli altri soggetti coinvolti;
-assumere il ruolo di stazione appaltante per gli interventi oggetto della convenzione;
-provvedere alla nomina del Responsabile del Procedimento;
-provvedere alle procedure di gara d’appalto e alla successiva direzione per l’esecuzione dei lavori per l’esecuzione delle opere, sulla base dei finanziamenti nella disponibilità del Comune;
-nominare la Commissione di Collaudo per ciascuno degli interventi previsti dalla convenzione.

“La firma della convenzione con Anas è un atto formale che questa amministrazione porta a termine dopo un lungo percorso. Il provvedimento mira a velocizzare le procedure di affidamento ed esecuzione dei lavori sul Ponte Corleone, collegamento fondamentale e strategico per la città. L’obiettivo sarà quello di mettere in cantiere opere pubbliche necessarie per la sicurezza e lo sviluppo della città, ma di farlo rispettando i tempi, in modo da limitare i disagi ai cittadini”, afferma il sindaco Roberto Lagalla.

“Con questo accordo mettiamo nelle mani del commissario straordinario le risorse per procedere con i lavori sul Ponte Corleone. In questo modo, i processi saranno più rapidi, attraverso l’affidamento ad Anas. I lavori per la messa in sicurezza del ponte saranno i primi a partire con 6 milioni e 900 mila euro già disponibili”, spiega l’assessore alle Opere pubbliche Salvatore Orlando.

PALERMO CALCIO, BETTELLA SI PRESENTA: “CORINI HA LE IDEE CHAIRE E IL GRUPPO È VIVO”

PALERMO, RUBA UN PC AL BAR ‘LA MARTORANA’: LA TITOLARE POSTA LA FOTO SU FACEBOOK

MAFIA, BLITZ CONTRO I FEDELISSIMI DI MATTEO MESSINA DENARO: 70 INDAGATI, 35 IN ARRESTO

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI