Ponte sullo Stretto, Salvini: “Opera storica”. Legambiente: “Basta inutili retoriche”

“Basta a inutili retoriche sulle grandi opere. Il Paese non ha bisogno di opere faraoniche e di cattedrali nel deserto come il Ponte sullo Stretto di Messina, ma di interventi concreti”.

È l’appello di Legambiente al nuovo Esecutivo guidato da Giorgia Meloni e al ministro delle Infrastrutture e mobilità sostenibili Matteo Salvini, che ha convocato per l’8 novembre un vertice a Roma con i governatori di Sicilia e Calabria per il progetto riguardante il Ponte sullo Stretto di Messina.

“Vogliamo creare lavoro – controbatte Salvini -, disinquinare, sbloccare cantieri e investire in trasporto su ferro e via mare, ma anche lasciare ai nostri figli un’opera che renderà l’Italia un Paese leader al mondo come il Ponte sullo Stretto, l’opera più avveniristica ed ecologica della storia”.

Secondo Paolo Uggè, presidente di Conftrasporto-Confcommercio, “l‘Italia deve recuperare il ruolo piattaforma europea del Mediterraneo. Il Ponte sullo Stretto è lo strumento per il raggiungimento di questo obiettivo. Basta con la retorica del ‘no’: il Governo ha ottenuto il consenso degli italiani per rilanciare le imprese e l’economia del Paese”.

BIANCAVILLA, DRAMMA IN OSPEDALE: UN UOMO DI 42 ANNI SI LANCIA NEL VUOTO

CORRUZIONE, DUE PERSONE ARRESTATE ALLA PROTEZIONE CIVILE REGIONALE / NOMI

DROGA NASCOSTA NELL’INTERCAPEDINE DELLA FINESTRA, UN ARRESTO NEL PALERMITANO

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI