Ponte sullo stretto, Siracusano (FI): “Toninelli istituisca una commissione costi – benefici”

“Perché non fai il Toninelli e istituisci anche qui la Commissione che valuta costi e benefici?”. Questa la provocazione lanciata al ministro delle infrastrutture e dei trasporti da Matilde Siracusano, deputata alla Camera del Gruppo Parlamentare di Forza Italia, in merito al recente endorsment del Presidente della Regione Sicilia, Nello Musumeci, per la ripresa del progetto Ponte sullo stretto di Messina.

Nella nota Siracusano afferma: “Dopo il sì del Presidente Musumeci e l’uscita di Ance Sicilia, che ricorda all’attuale Governo giallo-verde di mantenere gli impegni presi in favore di una continuità territoriale, cosa aspetta il Ministro Toninelli a istituire la tanto amata Commissione Ponti, che valuta i costi e benefici sull’infrastruttura dello Stretto?”.

Poi chiarisce e spiega: “Dal Governo Monti in poi non è mai stata fatta una valutazione sui costi e benefici che potesse giustificare la chiusura di un cantiere dalle enormi potenzialità, aperto dal Governo Berlusconi. In realtà, non esistono cause ostative alla più grande opera infrastrutturale del nostro Paese. Si pensi infatti al numero stimato di posti di lavoro: oltre 10 mila, senza considerare l’indotto generato”.

“Non si tratta di congetture campaniliste – conclude la Parlamentare -. Chiediamo al Governo del ‘cambiamento’ di riaprire il cantiere che ha liquidato come ‘spreco di denaro pubblico’ e smetterla di considerare il Sud solo come un serbatoio di voti”.

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI