Poteri speciali a Musumeci? La Giunta chiede l’attuazione dell’art. 31 dello Statuto

Dopo le critiche al Viminale per la gestione dell’ordine pubblico a Messina, Musumeci chiede “poteri speciali”: il governatore invoca infatti l’attuazione (sinora mai avvenuta) dell’articolo 31 dello Statuto speciale della Sicilia, con la giunta che ha approvato a tal fine un ddl costituzionale. A riportare la notizia è il Giornale di Sicilia.

La norma di attuazione permetterebbe alla Regione e al suo presidente (così come previsto dallo Statuto) di provvedere al “mantenimento dell’ordine pubblico” avvalendosi della Polizia di Stato e potendo chiedere anche l’impiego dell’esercito di stanza nell’isola. L’articolo non era mai stato applicato sinora perché la norma era stata scritta prima dell’introduzione della Costituzione della Repubblica Italiana, la quale aveva superato alcune delle norme sull’Autonomia.

L’articolo 31 si applicherebbe a situazioni di emergenza a livello sanitario e di sicurezza: Musumeci aveva sottolineato in alcuni interventi nei giorni scorsi che il potere era inattuabile nell’emergenza Coronavirus tuttora in atto; ma adesso viene richiesto un intervento sul piano formale proprio per “creare” le basi giuridiche della sua attuazione. In concreto, però, l’iter per l’eventuale approvazione del ddl costituzionale non sarebbe brevissimo.

Di seguito il testo dell’art. 31 dello Statuto, unico articolo del Titolo IV (e mai applicato):

TITOLO IV

Polizia

Art. 31

Al mantenimento dell’ordine pubblico provvede il Presidente della Regione a mezzo della polizia dello Stato, la quale nella Regione dipende disciplinarmente, per l’impiego e l’utilizzazione, dal Governo regionale. Il Presidente della Regione può chiedere l’impiego delle forze armate dello Stato.

Tuttavia il Governo dello Stato potrà assumere la direzione dei servizi di pubblica sicurezza, a richiesta del Governo regionale, congiuntamente al Presidente dell’Assemblea e, in casi eccezionali, di propria iniziativa, quando siano compromessi l’interesse generale dello Stato e la sua sicurezza.

Il Presidente ha anche diritto di proporre, con richiesta motivata al Governo centrale, la rimozione o il trasferimento fuori dell’Isola, dei funzionari di polizia.

Il Governo regionale può organizzare corpi speciali di polizia amministrativa per la tutela di particolari servizi ed interessi.

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI