Premio Sebastiano Polizzi: consegnate le borse di studio a due alunni di Burgio

Si è svolta a Burgio, presso la sala conferenze dell’ex Stazione Ferroviaria, la cerimonia del Premio intitolato a Sebastiano Polizzi (nativo di Burgio emigrato in negli Stati Uniti venuto a mancare due anni fa) con la consegna di due borse di studio (di 500 € ciascuna) agli alunni, Gessica Scilabra e Claudia Ferrantelli, dell’Istituto Comprensivo ‘A.G.Roncalli’ di Burgio.

A consegnare le Borse di Studio è stata proprio la signora Cristina, moglie di Sebastiano Polizzi, venuta da New York per l’occasione insieme al figlio Joseph, in presenza di docenti, alunni, genitori, del Dirigente scolastico Vito Ferrantelli e del Sindaco Francesco Matinella, degli amministratori locali e delle autorità militari e civili,

Sebastiano Polizzi, venuto a mancare due anni fa, era nato a Burgio e all’età di sette anni lui e la sua famiglia emigrarono negli Stati Uniti alla ricerca del “sogno americano”. Da adolescente Sebastiano ha lavorato presso un cugino di famiglia come ottico e dopo gli studi del college ha fatto carriera in Optometria. Ha lavorato nel suo studio per quarantasette anni.

“Nella sua professione – afferma la moglie Cristina – mio marito Sebastiano ebbe grande successo grazie al suo amore per l’optometria e alla sua dedizione verso i suoi pazienti che ancora oggi parlano di lui con affetto. L’istruzione era molto importante per Sebastiano. Ha passato molto tempo a leggere e imparare molte cose come la musica, l’arte, la storia e la politica. Sebastiano era un uomo di cultura, sempre desideroso di accrescere le sue conoscenze.

Sono molto grata a mio marito perché mi ha incoraggiato a proseguire la mia formazione, prima ottenendo la laurea in Biologia e poi il master in educazione. Ho trascorso i successivi 20 anni insegnando scienze alle scuole superiori. Anche i nostri figli sono stati incoraggiati ad andare il più lontano possibile con la loro istruzione. È per l’amore di Sebastiano per l’apprendimento e della sua ferma fede nei benefici dell’istruzione che ho ritenuto importante onorare la sua memoria offrendo due borse di studio, nella sua amata Burgio, a due studenti meritevoli che credono nell’importanza dell’istruzione e della cultura per migliorare la qualità della vita”.

Il Dirigente Scolastico Vito Ferrantelli, dopo aver ringraziato tutti gli insegnanti che hanno lavorato per la buona riuscita di questa manifestazione, ha espresso a Cristine e al figlio, la propria gratitudine e i ringraziamenti per il nobile e affettuoso gesto nei confronti degli alunni di Burgio.

“Abbiamo atteso con gioia – dice il Dirigente scolastico – l’arrivo di Cristina Polizzi anche perché i ragazzi avevano la curiosità di conoscere ed incontrare questa generosa persona che ha deciso di offrire le due borse di studio, dimostrando una grande attenzione verso gli studenti del nostro istituto. La speranza- conclude il Dirigente scolastico- è che questa iniziativa possa costituire l’occasione per un maggiore impegno dei ragazzi verso lo studio”.

Il Presidente della Commissione, l’insegnante Nella Danna, e la Prof.ssa Pina Pirrello, coordinatrice dell’evento, hanno voluto precisare che, per l’assegnazione delle borse di studio, è stato redatto un regolamento che ha tenuto conto della condizione economica familiare e del merito scolastico degli alunni. Il Sindaco di Burgio, Francesco Matinella, oltre ad aver partecipato alla cerimonia, ha ufficialmente accolto gli ospiti in Municipio e, a nome di tutta la cittadinanza, ha consegnato loro una targa ricordo in segno di riconoscenza. “Siamo lieti ed onorati – dice il Sindaco Matinella- di accogliere i parenti del nostro compaesano Sebastiano alla cui memoria è stato istituito un premio rivolto agli alunni del nostro piccolo paese”.

Nel pomeriggio Vito Ferrantelli ha accompagnato Cristine, Joseph, Ilie e Joseph, questi ultimi fratello e cognata di Cristina, in giro per il paese a visitare il Museo della ceramica, la fonderia delle campane e alcune chiese. Cristina e i figli ritorneranno il prossimo anno perché l’iniziativa sarà ripetuta annualmente.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI