Guardia di Finanza

Ha il reddito di Cittadinanza ma suo figlio è in carcere: donna denunciata a Bagheria

Una donna è stata denunciata dalla Guardia di Finanza a Bagheria con l’accusa di indebita percezione del reddito di cittadinanza (per complessivi 11 mila euro – l’Inps avvierà il recupero di tali somme).

La donna, a seguito di accertamenti con l’Inps, avrebbe omesso nella domanda di ammissione al beneficio di indicare che suo figlio è in carcere, destinatario dal 2016 della misura di custodia cautelare in carcere (emessa dal Tribunale di Napoli per i reati di maltrattamenti in famiglia ed estorsione).

La normativa prevede infatti che la presenza nel nucleo familiare di soggetti che si trovano in stato detentivo oppure ricoverati in istituti a totale carico dello Stato o di altra amministrazione pubblica comporta una riduzione del parametro della scala di equivalenza e, di conseguenza, una riduzione dell’importo che spetta a chi richiede il reddito di Cittadinanza.

ESENZIONI DAL VACCINO COVID: DENUNCIATI 4 MEDICI A CATANIA

PNRR, SCILLA: “RECUPERATI 8 DEI 31 PROGETTI IDRICI BOCCIATI”

AMAP: “A NOI NESSUN INCARICO PER IL FERRO DI CAVALLO, CHIARIRE LE RESPONSABILITÀ”

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 19 OTTOBRE 2021

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI