Prestigiacomo sulla Sea Watch. Tajani: “Iniziativa personale, Berlusconi non sapeva nulla”

Berlusconi non sapeva nulla dell’iniziativa di Prestigiacomo, è un’iniziativa personale, di una madre, evidentemente colpita più dal fattore umano che politico. Noi manteniamo fermezza contro l’immigrazione illegale”.

Così Antonio Tajani, vice di Forza Italia, nonché presidente del Parlamento dell’Unione Europea.

Il riferimento è alla scelta della siciliana Stefania Prestigiacomo, deputato forzista, di salire a bordo della nave ONG Sea Watch, che si trova al largo di Siracusa da tre giorni, con a bordo 47 migranti.

A fare chiarezza anche Gorgio Silli, deputato di Forza Italia e responsabile dell’Immigrazione del partito: “Chi non ha titolo di soggiorno deve essere espulso. Si lavori con serietà e pragmatismo alla modifica del Trattato di Dublino e si promuova un grande piano Marshall per lo sviluppo economico e sociale dell’Africa, con l’attenzione rivolta al tema dei rimpatri (che non può essere strumentalizzato nè da una parte nè da un’altra) con l’urgenza di sancire accordi bilaterali con i paesi di origine, il tutto nell’ottica di evitare partenze – ha affermato l’onorevole forzista – combattere i trafficanti di esseri umani ed evitare di conseguenza morti in mare, perché la vita è sacra”.

E sulla Prestigiacomo: “Certe iniziative estemporanee al fianco di Pd e LeU da parte di alcuni colleghi sono a titolo personale e non rappresentano la posizione del partito in tema di immigrazione”.

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI