Proroga al dicembre 2023 dei lavoratori Asu: ok dalla Commissione Lavoro dell’Ars

La commissione Lavoro dell’Ars ha dato l’ok alla proroga degli Asu fino al 31 dicembre 2023, inserita nel disegno di legge sulla variazione al bilancio della Regione per il triennio 2021-2023. La norma è necessaria per garantire la prosecuzione delle attività dei 4.571 lavoratori Asu.

Dopo il via libera della quinta commissione, il dirigente generale del dipartimento Lavoro, Gaetano Sciacca, ha relazionato in commissione Bilancio, che dovrà pronunciarsi sulla copertura finanziaria. La proroga prevede lo stanziamento di 54 milioni di euro per ciascuno degli esercizi finanziari 2022 e 2023.

“Siamo impegnati nel salvaguardare questa platea di lavoratori – sottolinea l’assessore Scavone – che, oltre al sussidio, entro Natale riceveranno anche il bonus di mille euro previsto per l’emergenza Covid. Abbiamo registrato finalmente un’apertura del ministro del Lavoro, Andrea Orlando, con la disponibilità a istituire un tavolo tecnico Governo-Regione, da avviare subito dopo le festività, per risolvere la questione degli Asu. Inoltre, la norma approvata in commissione Lavoro prevede di pagare le residue mensilità arretrate ai lavoratori della ex Pumex”.

Nella nota della Regione si legge che l’assessore regionale al Lavoro, Antonio Scavone, “sta seguendo con attenzione” la vicenda degli Asu “ed è impegnato a raggiungere l’obiettivo della stabilizzazione di questo bacino di lavoratori, impiegati da oltre vent’anni negli enti locali siciliani. Una stabilizzazione che è prevista da una specifica norma regionale, l’articolo 36 della legge regionale 9 del 2021, poi impugnata dalla Presidenza del Consiglio dei ministri”.

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 16 DICEMBRE 2021

IL BOLLETTINO NAZIONALE DEL 16 DICEMBRE 2021

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI