Protocollo Regione-sindacati, istituito il “tavolo della Salute”. Più controlli nelle Rsa

La sanità siciliana si sofferma sul tema della sicurezza delle Case di riposo e delle Rsa, che nel corso della pandemia, hanno fatto registrare molti casi di contagi. Sarà aggiornato il documento, siglato in primavera, che regolava i rapporti tra gli ospiti delle strutture e i loro familiari ma soprattutto è stata decisa l’attivazione di controlli mirati delle Asp per verificare il rispetto delle regole fissate. Un allarme giustificato dai troppi focolai registrati nei mesi passati.

E’ uno degli argomenti discussi in un incontri tra i vertici della sanità siciliana e le parti sociali che ha portato alla firma di un protocollo che istituisce un tavolo permanente della Salute per elaborare proposte, individuare nuove strategie di sviluppo e monitorare la sanità siciliana. Il documento porta le firme dell’assessore Ruggero Razza e dei rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil, rispettivamente Alfio Mannino, Sebastiano Cappuccio e Claudio Barone e dai sindacati dei pensionati Spi-Cgil, Fnp-Cisl e Uilp-Uil, rispettivamente Maurizio Calà, Alfio Giulio ed Antonino Toscano.

Il protocollo prevede una sinergia anche nell’elaborazione delle “proposte inerenti la programmazione delle politiche sanitarie e la promozione di azioni e campagne comuni su obiettivi specifici finalizzati al miglioramento, dell’accessibilità e all’efficienza ed efficacia dell’offerta sanitaria”.

Fra gli obiettivi del nuovo organismo c’è il monitoraggio sulle condizioni di salute delle persone fragili, a partire dagli anziani, dei soggetti affetti da patologie croniche, da disabilità e non autosufficienza, per immaginare anche eventuali proposte di modifica del funzionamento territoriale delle strutture e dei servizi sanitari.

Il “tavolo della Salute” si riunirà ogni tre mesi, vi parteciperanno anche i delegati delle nove Asp.

MARSALA: FOCOLAIO IN UNA CASA DI RIPOSO, POSITIVI QUASI TUTTI GLI OSPITI

PALERMO, FALSE ONLUS PER IL TRASPORTO EMODIALIZZATI: SEI ARRESTI

CORONAVIRUS IN SICILIA, IL BOLLETTINO DEL 18 NOVEMBRE

MESSINA, ARRESTATO IL LATITANTE GIOVANNI DE LUCA

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI