Quote Tonno, Musumeci: “Sicilia penalizzata, Roma garantisca equità”

“Io non ci sto!”. Si apre così la nota del presidente della Regione Nello Musumeci in merito alla questione delle quote tonno fissate dal ministero dell Politiche Agricole e le possibili conseguenze, fortemente negative, sulla tonnara di Favignana.

Musumeci si dichiara Lontano da ogni spirito polemico e rispettoso della leale collaborazione tra le istituzioni, ma sottolinea: “Dopo anni di chiusura, proprio ora che grazie a un imprenditore coraggioso la Tonnara di Favignana è stata riaperta, la ripartizione delle quote di pesca, decise dal governo centrale per quell’impianto, non è compatibile con la sostenibilità finanziaria di un progetto serio.

E aggiunge: “Per questo motivo, ho già chiesto al ministro dell’Agricoltura, Gian Marco Centinaio, di fissare un Tavolo tecnico a Roma per riesaminare il decreto di assegnazione delle quote tonno, magari in un utile confronto con le autorità sarde. La Sicilia non può subire una così pesante e ingiusta penalizzazione. Al di là di ogni ragione regolamentare, spetta alla politica il compito di garantire equilibrio ed equità. Ed è quello che chiedo per la mia Isola al governo nazionale”.

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI