raccolta differenziata accordo regione conai

Raccolta differenziata: carta a +24% in Sicilia. Comieco: “É la regione più promettente”

La Sicilia è la regione più “promettente” in termini di contributo alla crescita della raccolta differenziata nel Mezzogiorno. Ad affermarlo Amelio Cecchini, presidente di Comieco (il Consorzio nazionale del recupero e del riciclo) a margine della presentazione degli eventi legati alla campagna nazionale del “mese del riciclo”, che arriverà nei prossimi giorni anche sull’Isola.

L’obiettivo della campagna è quella di sensibilizzare sul tema della circolarità di un bene come la carta e sulla qualità della raccolta differenziata di carta e cartone per renderne più efficiente il ciclo del riciclo e ridurre errori e sprechi. In Sicilia una struttura itinerante, definita Palacomieco, sbarcherà in 4 città: Gela (14-17 marzo), Siracusa (21-24 marzo), Acireale (28-31 marzo) e Alcamo (4-7 aprile), mentre sono 16 gli impianti sull’Isola che quest’anno aderiscono a “Riciclo Aperto”, l’iniziativa che permette di assistere dal vivo alle varie fasi del processo industriale tra il 27 ed il 29 marzo.

Sulle potenzialità della Sicilia (dove la raccolta differenziata è cresciuta del 24%) Amelio Cecchini afferma: “I margini di miglioramento sono ancora ampi: stimiamo che si possano recuperare e avviare a riciclo tra le 130 e le 170 mila tonnellate di carta e cartone in più all’anno. Il che significa per gli enti locali importanti benefici economici che possono arrivare, tra corrispettivi e risparmio sul mancato smaltimento, a 68 milioni di euro all’anno”.

L’assessore regionale all’Energia e ai servizi di pubblica utilità, Alberto Pierobon ribadisce l’impegno della Sicilia nella raccolta differenziata: “Auspichiamo sempre più intense forme di collaborazione e sinergie tra gli enti locali o loro soggetti sovraordinati e delegati con il sistema Conai e quindi anche con il Comieco, che è competente per questa frazione merceologica che è importante anche sotto il profilo ambientale e dei risultati”.

Categorie
cultura
Facebook

CORRELATI