Ravanusa, indagate 10 persone ai vertici di Italgas: atto dovuto per procedere con i rilievi

Sono in totale 10 le persone indagate dalla Procura di Agrigento in relazione all’inchiesta sull’esplosione avvenuta a Ravanusa l’11 dicembre scorso e che provocò il crollo o danneggiamento di diversi edifici e la morte di nove persone.

L’ipotesi di reato è disastro colposo ed omicidio colposo plurimo: il fascicolo d’indagine viene aperto come “atto dovuto” al fine di procedere nella prossima settimana all’incidente probatorio sul luogo della tragedia, in via Trilussa. I rilievi tecnici in quanto tali sono “irripetibili”.

La Italgas conferma la notizia con una propria nota ed esprime la propria posizione, confermando la propria collaborazione: “La società, nel prendere atto di tali provvedimenti, conferma la massima collaborazione nel corso delle prossime attività a supporto agli inquirenti, come ha fatto fin dall’inizio”.

COVID, LA SICILIA PASSA IN ZONA GIALLA DA LUNEDÌ 3 GENNAIO: ARRIVA L’ORDINANZA

IL MESSAGGIO DI FINE ANNO DI MUSUMECI: “RAGGIUNTI IMPORTANTI RISULTATI” / VIDEO

INCIDENTE SULLA CATANIA – SIRACUSA: AUTO PRECIPITA DAL VIADOTTO, UN MORTO

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI