Razza difende La Rocca: “Ha fatto il suo dovere, ai siciliani va detta la verità” / VIDEO

“Ho chiesto al ministero, d’intesa con il presidente della Regione, di verificare un po’ i dati. Perché noi abbiamo il dovere di trasmettere verità ai cittadini“. Così l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza è intervenuto sul “giallo” dei posti letto in Sicilia e il polverone sollevato dall’audio choc del dirigente generale Mario La Rocca.

Ai giornalisti presenti a Catania ha ribadito la piena collaborazione col ministero per le verifiche (saranno inviati i Nas e personale tecnico) e l’impegno del sistema sanitario siciliano per fronteggiare l’emergenza: “Il lavoro che si sta facendo è enorme. Stiamo lavorando e vi sono persone che stanno facendo turni massacranti nelle terapie intensive. Adombrare l’idea che si possa aver scritto qualcosa di diverso dalla realtà é un fatto che francamente mi ha lasciato molto perplesso. Noi abbiamo dati certificati dal ministero, dalle direzione generali e dall’Agenas. Capisco la polemica politica e sindacale, siamo tutti un po’ sotto stress. Ma bisogna dire la verità ai cittadini: la gente deve sapere che al governo ci sono delle persone perbene”.

Sulla posizione di La Rocca, puntualizza: “Io ho semplicemente chiesto che ciò che è scritto sulle nostre piattaforme corrisponda alla realtà ed è in linea con i parametri ministeriali. Se poi il mio direttore generale richiama tutti alle proprie responsabilità (anche con modi un po’ forti), penso che abbia fatto il suo dovere. Il sistema sanitario ha su di sé la responsabilità anche di garantire la tenuta delle attività produttive ed economiche”.

COVID, IL “GIALLO” DEI POSTI LETTO E L’AUDIO CHOC DI LA ROCCA

COVID E POSTI LETTO, LA POLITICA SI INTERROGA

 

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI