reddito-di-cittadinanza

Realmonte, 40enne percepiva il reddito di cittadinanza ma lavorava in nero

Una donna di 40 anni, pur percependo il reddito di cittadinanza, lavorava in nero in una struttura d’accogolienza e sanitaria per anziana.

Lo hanno scoperto i carabinieri di Realmonte, nell’Agrigentino.

La donna, originaria di Porto Empedocle, era impiegata senza un contratto di lavoro come inserviente presso la struttura ricettiva.

Durante gli accertamenti, i militari hanno scoperto che la donna percepiva il reddito di cittadinanza pari ad alcune centinaia di euro mensili. Di conseguenza, oltre alla multa contestata al datore di lavoro per aver impiegato alle dipendenze una persona senza un regolare contratto, è scattata per la donna una denuncia per truffa ai danni dello Stato.

I militari hanno provveduto, pertanto, al sequestro della tessera che consente di fruire ed incassare mensilmente il reddito di cittadinanza.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI