Regionali, Di Paola (M5S): “È la fiera delle balle. Il ponte? Berlusconi ne parla dal 1994”

“É la fiera delle balle, con i partiti in gara a chi la spara più grossa a livello regionale e nazionale Al nazionale, poi, è un florilegio di promesse impossibili che, se dovessero essere realizzate solo in minima parte, manderebbero presto in bancarotta il Paese”.

Lo afferma il candidato M5S alla presidenza della Regione Nuccio Di Paola. “In Sicilia, destra e sinistra, hanno tutti le miracolose ricette per fare quello che non hanno mai fatto quando erano al governo. Dicano ai siciliani perché non hanno fatto nulla per i rifiuti, per il lavoro, per le liste d’attesa in sanità, per le strade, per il turismo”.

“Schifani dice che il ponte si farà? Peccato che Berlusconi ne parli dal 1994 e il suo governo assicurava che nel 2011 sarebbe stato aperto al traffico. Evidentemente credono che i cittadini abbiano l’anello al naso, ma si sbagliano e se ne accorgeranno all’apertura delle urne. Noi agli elettori diciamo solo una cosa. Siamo l’unica forza politica che ha realizzato l’80 per cento del proprio programma elettorale”, conclude.

ELEZIONI REGIONALI, LA GUIDA AL VOTO DEL 25 SETTEMBRE: TUTTO QUELLO CHE C’È DA SAPERE

LUCA CANNATA, IL “GOLDEN BOY” DI FRATELLI D’ITALIA: “LA POLITICA PER ME È FARE”

CRAXI: “MELONI A PALERMO SI LAMENTA? È AGGRESSIVA. MINACCIA PER DONNE E MINORANZE”

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI