Regionali, i sindacati chiedono la firma del contratto: “Intollerabili ulteriori ritardi”

Sottoscrivere il contratto dei regionali. Questo il monito lanciato dai sindacati Cobas/Codir, Sadirs e Ugl, attraverso una nota inviata all’Aran e al governo regionali in cui si contesta anche il mancato insediamento della commissione paritetica, che avrebbe già consentito la ripresa dei lavori per avviare il percorso della riclassificazione di tutto il personale e definire le altre questioni sul tavolo.

Per le sigle sindacali, sono “ingiustificabili e intollerabili ulteriori ritardi per la sottoscrizione definitiva del contratto di lavoro 2016/2018 dei dipendenti regionali e avvertono che, in mancanza intraprenderanno iniziative di lotta sindacale”.

Marcello Minio e Dario Matranga, segretari generali del Cobas/Codir, affermano: “Il contratto, peraltro già scaduto a dicembre 2018 deve essere immediatamente sottoscritto per produrre subito i suoi effetti giuridici ed economici in favore del personale regionale che è stato penalizzato da un decennio di demagogia della politica che ha malgovernato la Sicilia. I lavoratori regionali hanno il pieno diritto al rinnovo di un contratto di lavoro che servirà anche per rilanciare la macchina amministrativa e dare un servizio migliore ai cittadini”.

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI