Responsabilità e riforme, le due “erre” che devono davvero caratterizzare il Recovery Fund

Il Piano “Recovery Fund” approvato in Consiglio dei Ministri è il banco di prova della capacità dell’Italia di uscire dalla crisi più forte di prima. Ma per farlo più che resilienza, serve dimostrare responsabilità e riformismo. Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), che entro tre mesi dovrà essere approvato a Bruxelles, superando anche gli ostacoli che stanno interessando l’arena della politica nazionale, si propone di affrontare, in modo radicale e di rottura rispetto al passato, le profonde trasformazioni imposte dalla duplice transizione – ecologica e digitale – attivando quella collaborazione partecipativa fra pubblico e privato che fino ad oggi è mancata. Attraverso un approccio integrato e trasversale, mira al superamento dei grandi divari che frenano lo sviluppo del … Leggi tutto Responsabilità e riforme, le due “erre” che devono davvero caratterizzare il Recovery Fund