Rete oncologica siciliana, si insedia il coordinamento guidato da Vincenzo Adamo

Si è insediato all’assessorato regionale per la Salute il coordinamento della rete oncologica della Regione siciliana che avrà il compito di definire entro il 2020 i nuovi percorsi diagnostico terapeutici e assistenziali per la prevenzione e la cura dei tumori alla prostata, all’ovaio, al polmone, al colon retto, melanomi e tumori rari.

I percorsi sono quelli indicati nell’Intesa Stato-Regione del 17 aprile 2019 e con i quali la Sicilia si adeguerà agli standard più alti delle regioni del Nord. Contestualmente nell’ambito dei tumori rari saranno avviati tavoli tecnici riguardanti l’oncologia pediatrica, i tumori della sfera celebrale, della testa e del collo.

Il nuovo organismo, istituito con decreto dell’Assessore per la salute Ruggero Razza il 18 ottobre scorso, è coordinato dal professor Vincenzo Adamo, oncologo dell’Azienda ospedaliera Papardo di Messina. Dopo aver definito i nuovi PDTA la commissione dovrà individuare su tutto il territorio le strutture potenzialmente in grado di fornire servizi di alta qualità. I centri di riferimento andranno a costituire una rete dove saranno impegnati esperti in varie discipline, oncologi, genetisti, radioterapisti, chirurghi, patologi, e psicologi.

“Per aggiornare il modello organizzativo, risolvere problematiche e rendere attiva e operativa l’intera rete – ha affermato l’assessore Razza – abbiamo coinvolto Agenas (Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali) che sarà di supporto al lavoro di coordinamento attraverso attività di ricerca, monitoraggio, valutazione e formazione. Le strutture, se pronte entreranno fin da subito nella rete, altrimenti potranno anche consorziarsi tra loro per fornire servizi migliori”.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI