Reti elettriche “smart” in Sicilia: in arrivo oltre 80 milioni di fondi europei

Oltre ottanta milioni di euro per sviluppare e implementare le “smart grids” in Sicilia. Le risorse a disposizione rientrano nel Piano operativo del Fondo europeo per lo sviluppo regionale (Fesr) Sicilia 2014-2020: si tratta di investimenti nelle infrastrutture energetiche, con l’obiettivo di  reti intelligenti di distribuzione dell’energia (smart grids) e interventi sulle reti di trasmissione per incrementare la distribuzione di energia prodotta da fonti rinnovabili”.

Ad essere finanziati saranno 13 progetti, interventi che rientrano nell’Asse 4 ‘Energia sostenibile’ del PO FESR Sicilia: sul fronte della rete di distribuzione, vi sono undici progetti in carico a E-distribuzione Spa (gestore della rete di distribuzione dell’energia a bassa e media tensione) con interventi a Naro, Troina, Augusta, Barrafranca, Comiso, Dirillo, Licata, Santa Ninfa, Francofonte, Guadalami e San Carlo per complessivi 43 milioni e 290mila euro.

Gli altri due progetti sono stati presentati invece da Terna spa (gestore unico della rete in alta tensione): si tratta di “Stazione elettrica Vizzini (CT)” e “Direttrice Partinico (PA) – Partanna (TP)”, che riceveranno un contributo per complessivi oltre 36 milioni e 240mila euro e per i quali sono state concesse le anticipazioni del 40% dei finanziamenti

Ad erogare i finanziamenti é il Dipartimento regionale Energia, Centro di responsabilita’ dell’Azione 4.3.1 del Programma Operativo. Il MISE invece finanzierà direttamente un altro progetto localizzato nel Catanese, “Direttrice San Cono-Paterno’ (CT) per un importo di oltre 7 milioni e 570mila euro.

Categorie
economia
Facebook

CORRELATI